Risveglio ad Arlanda

Arlanda, Svezia. Aeroporto ad una quarantina di chilometri da Stoccolma. Ne ho visto poco a parte il Connect Hotel ed un centro commerciale ma, pur da questo poco, è evidente l’ordine, la cura e l’attenzione per quello che è intorno.

Strade pulite, persone che parlano una lingua strana ma molto gentili. Fanno pure passare i pedoni sulle strisce!

La cosa che ho notato questa mattina è la luce. L’alba a queste latitudini è arrivata presto, ma la luce non è stata invadente, anzi. Morbida e soffice, tiepida, luminosa ma non al punto da far socchiudere gli occhi. Ecco, direi “gentile”.

Lascia un commento